Human Centric Lighting – La luce giusta al momento giusto per sentirsi ancor più a proprio agio

La luce non serve solo all'orientamento visivo. Determinate lunghezze d'onda che sono presenti nella luce influenzano anche processi fisiologici come la capacità di concentrarsi e il rendimento, il ritmo ormonale di veglia e sonno e lo stato di benessere generale. In altre parole: l'HCL fa in modo che ci sentiamo bene!

Grazie al suo effetto suggestivo, la luce è un efficace strumento per promuovere la vendita. La gamma spazia dalla complessa messa in scena della merce tramite la luce nei negozi di lusso fino al modello d'illuminazione pragmatico e sobrio nei discount. Entrambi generano emozioni, anche se in direzioni diverse: con la luce si riescono a suscitare sia sensazioni positive come per esempio quella del "particolare e unico" sia una tensione che stimola ad andare a "caccia di occasioni".

HCL dispone di tre aspetti che sono in stretto e reciproco rapporto tra loro: l'effetto della luce visivo, quello non visivo e quello emotivo. Tali aspetti non devono venire considerati isolatamente, malgrado - a seconda dell'obiettivo – uno di essi possa spiccare maggiormente.

Se lo si impiega correttamente, l'HCL è sempre adatto alle esigenze del relativo utente. Spesso sono diverse le vie che portano alla meta. La luce che per esempio attira l'attenzione tramite il suo effetto visivo può essere anche molto suggestiva a livello emotivo. Una profonda conoscenza dell'HCL è pertanto indispensabile per la progettazione. Per questo motivo la Oktalite offre non solo delle soluzioni individuali per ogni compito con la massima qualità della luce e dell'illuminazione, bensì anche il necessario know-how in materia di consulenza. Approfittatene!

Quale effetto ha la luce sulle persone?

Effetto visivo

L'effetto visivo della luce è in grado di intensificare ulteriormente l'esperienza dell'acquisto. Un'illuminazione accentuata e ricca di contrasti o addirittura una luce colorata possono attirare l'attenzione e convogliare lo sguardo.

Effetto non visivo

Invisibile ma non inefficace: qui la luce serve alla stimolazione o al rilassamento. Le cellule gangliari dell'occhio che non servono a guardare, regolano il nostro bioritmo.

Quale effetto ha la luce sulle persone?

Effetto emotivo

Sul piano delle sensazioni la luce scatena sempre qualcosa dentro di noi. Con adeguati modelli d'illuminazione riusciamo a generare in modo mirato determinate emozioni. In tal modo voi potete aprire ai vostri clienti le porte verso uno svariato mondo di esperienze.

Effetto visivo

La presentazione della merce persegue chiari obiettivi: quello di suscitare l'attenzione e di convogliare lo sguardo. Un'abile accentuazione tramite la luce rafforza enormemente l'effetto visivo.

Ottiene effetti chi emette stimoli dinamici: get the light moving (vedasi filmato) mostra come i clienti interagiscono con il modo in cui presentate la vostra merce.

Quando vi si passa davanti, la luce cambia per effetto di un comando che dipende dai movimenti e genera uno scenario che praticamente trascina i vostri clienti nel locale di vendita.

Effetto non visivo

Questo aspetto dello Human Centric Lighting ha un lato invisibile ma efficace. Esso fornisce luce adeguata alla relativa ora del giorno. Se vi è equilibrio tra stimolazione e rilassamento, avete in mano la chiave del successo nella vendita.

Infatti in tal modo un'atmosfera artificiale acquista un po' di naturalezza la quale toglie quel timore che si ha quando ci si trova a una soglia, in quanto rende piacevole il passaggio da fuori a dentro.

Per i dipendenti

Rilassante
Stimolante

Questa luce non svolge solo la sua necessaria funzione, quella di consentire di vedere; essa è fatta anche di componenti che non vengono percepiti consapevolmente. In tal modo viene comandato il nostro bioritmo. A seconda dell'ora si utilizzano a questo scopo dei colori della luce stimolanti o rilassanti che aumentano il rendimento e la capacità di concentrazione sul posto di lavoro.

Queste fasi sprigionano tuttavia la loro vera forza solo interagendo l'una con l'altra: ad esempio la luce è in grado di migliorare in modo duraturo la qualità del sonno, la salute, la soddisfazione e la motivazione dei vostri dipendenti. Essi si sentono bene sotto ogni aspetto – una condizione che a sua volta ha effetti positivi e sensibili sul contatto con i clienti.

Per i consumatori

Rilassante
Stimolante

La luce stimolante aumenta la durata della permanenza e mette voglia di acquistare. In breve: in questo modo stimolate i vostri clienti a un lungo viaggio di scoperta nel vostro negozio.

La luce rilassante riduce la stanchezza e la spossatezza anche dopo un lungo giro shopping, per esempio in un centro commerciale, in quanto è una luce particolarmente naturale e serve quindi a mettere i clienti a proprio agio. Nell'area alimentari è consigliabile impiegare colori della luce caldi, che hanno un effetto rilassante e invitante.

Effetto emotivo

Qui sono all'opera degli animatori nel vero senso della parola. La luce con effetto emotivo suscita ogni tipo di sensazione, può generare nel cliente un determinato stato d'animo in modo mirato e concludere l'esperienza di acquisto con un tocco di euforia. L'importante è che la relativa luce sia adatta alle aspettative del consumatore in relazione al marchio o all'assortimento.

Per esempio, mentre al supermercato nella zona surgelati si impiegano colori della luce più freddi, negli scaffali del vino si trovano colori della luce più caldi. I colori caldi creano un'atmosfera rilassata che solitamente associamo a un bicchiere di buon vino, all'after work o semplicemente al puro relax. I colori freddi invece trasmettono refrigerio, freschezza e funzionalità, in quanto ci ricordano ghiacciai, neve e acqua di mare.

Esempi di realizzazione di una messa in scena teatrale della luce.